Pachyphytum

 Descrizione

Genere di piante grasse poco numeroso, appartengono alla famiglia delle Crassulaceae, e sono originarie del Messico. Imparentate con le piante del genere Echeveria, si differenziano per la forma delle foglie; piatte e con i bordi acuminati, quelle delle Echeveria, sono cilindriche e con bordi arrotondati. Il colore delle foglie varia in funzione della specie con colorazioni che vanno dal grigio-bianco al grigio-verde e anche verde chiaro. Anche le dimensioni variano in funzione della specie e sono generalmente comprese tra i 15 e i 60 cm. I fiori sono nella maggior parte rossi o rossastri.

Per la foto si ringrazia il vivaio Florservice di Verbania

Principali specie

Pachyphytum bracteosum, con fusti alti fino a 30 cm e foglie arrotondate lunghe 6-10 cm, larghe 2-3 cm, di color verde-grigiastro. Produce fiori rossi su infiorescenze alte una trentina di centimetri.
Pachyphytum compactum, con foglie appuntite e carnose dal verde al bianco-grigio, nascono su di un fusto alto una decina di centimetri. Produce fiori rossastri su di una infiorescenza alta una trentina di centimetri.
Pachyphytum hookeri, a sviluppo cespuglioso, presenta foglie grigio-verdi, che nascono su gambi generalmente eretti, alti 50-60 cm. Produce fiori rossi su infiorescenze alte 25-30 centimetri.
Pachyphytum oviferum (foto), vedi relativa scheda cliccando sul nome.
Pachyphytum viride, con fusti alti una decina di centimetri e foglie lunghe 10-15 cm, semi-cilindriche, appiattite in prossimità dell´apice.

Coltivazione

Il terreno dovrà essere leggero e con una buona percentuale di sabbia o altro materiale grossolano per favorire un buon drenaggio.

Andranno poste a dimora in luoghi molto luminosi, evitando la luce diretta del sole e temperature non inferiori ai 10°C.

Le annaffiature saranno assenti nel periodo invernale, e leggere e solo a terreno completamente asciutto, anche da qualche giorno, durante il periodo vegetativo.

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Crassulaceae
Fiori:
Rossi o rossastri
Dimensioni:
Dai 15 ai 60 cm
Irrigazione:
Leggere, a terreno asciutto durante il periodo vegetativo
Concimazione:
Foglie:
Carnose, tondeggianti o leggermente allungate
Esposizione:
Molta luce
Temperature:
Minima 10°C
Terreno:
Sciolto e ben drenato
Potatura:
Curiosità:
Schede Correlate

Neobuxbaumia polylopha

 Descrizione Originaria del Messico centrale, la Neobuxbaumia polylopha, presenta un fusto colonnare verde chiaro, che assume una tonalità grigiastra sulle parti vecchie della pianta. Il numero delle costolature varia in […]

Cereus peruvianus

 Descrizione Appartenente alla famiglia delle Cactaceae, il Cereus peruvianus, presenta fusti colonnari, a volte molto ramificati e contorti; lo sviluppo delle ramificazioni presenta caratteristiche molto diverse da un esemplare ad […]

Astrophytum myriostigma

 Descrizione Originaria degli altipiani messicani, anche oltre i 2.000 metri, la Astrophytum myriostigma appartiene alla famiglia delle Cactaceae; l´aspetto è più o meno globoso, con costolature ben marcate e areole […]