Parthenocissus

 Descrizione

Queste Vitaceae sono tra i rampicanti più vigorosi, essendo capaci di raggiungere anche i 15-20 mt di altezza. In ogni giardino dovrebbero essere presenti se non altro per i meravigliosi colori autunnali che assume il fogliame.

L’errata credenza che porta ad evitare il più possibile questo tipo di rampicante aderente ai muri dell’abitazione, è senz’altro da rivedere, essendo anzi, queste piante capaci di ombreggiare e quindi di abbassare la temperatura esterna dei muri nel periodo caldo estivo; il modo più naturale per climatizzare l’abitazione.

Con le loro piccole ventose adesive riescono ad aderire alle cortecce degli alberi, tralicci, pergole, e tutto questo, senza danneggiare il supporto.

Principali specie

Le due specie più conosciute sono Parthenocissus tricuspidata, con tutte le sue numerose varietà e Parthenocissus quinquefolia.

La prima è la più diffusa, con foglie caduche divise in tre lobi di forma triangolare e verdi d’estate, ma di un meraviglioso rosso scarlatto in autunno. Produce fiori piccoli e insignificanti ma che si trasformano in numerose bacche blu scuro, molto gradite dagli uccelli. La seconda ha invece foglie Caduche, più grandi della precedente formate da cinque foglioline ovali e dentate, che anch’esse virano nelle sfumature del rosso in autunno.

Altra specie interessante è la Parthenocissus thompsonii, riclassificata dai botanici come Cayratia thomsonii, molto rustica, presenta foglie primaverili color rosso vino, che virano verso il porpora nella stagione autunnale.

Coltivazione

Le Parthenocissus sono piante rustiche, che vegetano senza problemi in terreni fertili, ricchi di humus ma senza ristagni eccessivi. Al momento dell’impianto non occorre legare i tralci ai supporti che dovranno ospitarli ma ad ogni modo è bene stabilizzare le canne con cui di solito vengono venduti per evitare che l’intera pianta possa cadere sotto la forza del vento. In seguito è la pianta stessa che provvederà a stabilizzarsi senza richiedere ulteriori attenzioni.

L’unica potatura da effettuare è una cimatura dei rami che raggiungono tetti e grondaie, evitando perciò che possano infilarsi dove non desiderati.

In primavera è consigliata una concimazione con fertilizzante organico e minerale a lenta cessione.

Irrigare moderatamente dalla primavera all’autunno con cadenza regolare, basandosi sul tipo di terreno.

Foto Gallery
PARTHENOCISSUS tricuspidata
Parthenocissus tricuspidata
Parthenocissus quinquefolia_9382
Parthenocissus quinquefolia
Виноград девичий, Parthenocissus inserta (Kerner) Fritsch
Parthenocissus quinquefolia
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Vitaceae
Fiori:
Piccoli e insignificanti
Dimensioni:
Raggiunge facilmente i 10-12 metri di altezza
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Caduche divise in tre lobi di forma triangolare nella specie tricuspidata, e formate da cinque foglioline ovali e dentate nella quinquefolia.
Esposizione:
Sole o mezz'ombra
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
Solo per eliminare rami rotti o danneggiati, o per mantenere la forma
Curiosità:
Schede Correlate

Hedera

 Descrizione L´edera, un rampicante che si ama o si odia. Innegabile però un gran vantaggio rispetto a tutti gli altri rampicanti, si tratta di piante sempreverdi. La fioritura, quando avviene […]

Bauhinia-Bauhinia grandiflora

 Descrizione Rampicanti originari di Africa e oriente (Cina, India). Un genere che comprende circa 200 specie. La specie Bauhinia grandiflora si adatta bene al clima mediterraneo ma è meglio coltivarla […]

Passiflora

 Descrizione Le Passifloraceae devono il loro nome (fiore della passione) allo stretto legame con la sacra numerologia che accompagna la passione di Cristo. Si caratterizzano per il portamento vigoroso e […]