x Cupressocyparis leylandii

 Descrizione

I Cupressocyparis sono tutti ibridi tra Chamaecyparis e Cupressus, quindi uniscono le caratteristiche dei due generi: eleganza, portamento colonnare, compattezza e leggerezza del fogliame sempreverde. Gli ibridi migliori per formare siepi sono tutti x Cupressocyparis leylandii , tra gli addetti ai lavori, (vivaisti e giardinieri), detto solo e semplicemente “leylandii”. Di questo ne esistono alcune varietà che si differenziano per il colore del fogliame o per il portamento più o meno fitto e compatto.

Tutti sopportano bene le potature ripetute per mantenere in “forma” la siepe, quindi sono l’ideale per formare strutture rigorose e regolari, senza sbavature, veri e propri muri verdi. Purtroppo, queste conifere sono state usate e un po’ abusate in moltissime situazioni, anche la dove sicuramente potevano adattarsi, con un miglior effetto estetico e nel rispetto delle caratteristiche d’insieme del giardino o dell’architettura dell’abitazione, un insieme di arbusti da fiore o una semplice siepe di carpino (vedi la maggior parte dei giardini di campagna).

La distanza d’impianto consigliata è di 100 cm tra una pianta e l’altra, utilizzando le giovani piante reperibili nei vivai, che hanno un’altezza media di 90-120 cm.

Coltivazione

Le x Cupressocyparis leylandii, sono piante estremamente rustiche che possono vegetare sia nelle vallate alpine (l’ideale) sia in riva al mare. Sopportano con caparbietà freddo o siccità, unico neo si tratta di conifere fin troppo utilizzate e, se si è alla ricerca di una siepe non convenzionale, con loro si rischia una sicura omologazione.

Amano il pieno sole ma possono vivere anche in mezz’ombra perdendo un po’ l’intensità di colorazione del fogliame. Evitare comunque i ristagni di acqua e fertilizzare almeno una volta all’anno (in autunno o primavera) con concime organico o compost.

Foto Gallery
Cupressocyparis Leylandii @ Syerla Cupressocyparis leylandii, 25gallon Leyland Cypress
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Cupressaceae
Fiori:
Dimensioni:
Raggiunge facilmente i 5-6 mt di altezza
Irrigazione:
Solo quando necessario e nel periodo estivo
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Squamiforme aderente ai rametti. Da verde a intensamente grigio bluastre
Esposizione:
Sole o mezz'ombra
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
A fine inverno e in luglio agosto per mantenere la forma stabilita
Curiosità:
Schede Correlate

Thuja

 Descrizione Le migliori per formare siepi di Thuja fitte e compatte di tipo classico sono Thuja plicata e le sue varietà più conosciute come Thuja plicata ´Atrovirens´ (foto) e Thuja […]

Pyracantha

 Descrizione La siepe di piracanta, è una delle piante più utilizzate per il fogliame lucido e coriaceo, molto fitto, l’abbondante fioritura bianca primaverile, ma soprattutto, per l’imponente produzione di bacche […]

Bamboo

 Descrizione I bambù, sono tra le piante da siepe più originali, l’unico inconveniente rimane una certa “invadenza” che possono manifestare le piante adulte. Consigliamo quindi per tutte le specie e […]