Laurus nobilis (Alloro)

 Descrizione

Il Laurus nobilis è considerato nelle regioni a clima temperato una delle migliori piante per la formazione di siepi formate e classiche. Potando vigorosamente in primavera e in agosto, l’alloro da siepe è stimolato a vegetare in modo denso.

Il suo fogliame verde scuro e molto aromatico è l’ideale per siepi anche alte, potendo superare abbondantemente i 250-300 cm di altezza. Se lasciato crescere invece liberamente assume un aspetto molto più espanso, senz’altro più adatto alla formazione di siepi libere o informali, in compagnia di arbusti da fiore altrettanto vigorosi.

Al momento dell’impianto si consiglia di posizionare una pianta ogni 60-80 cm.

 Principali varietà

Laurus nobilis f. angustifolia, con foglie aromatiche, ovate e lucenti
Laurus nobilis ´Aurea´, con foglie dorate e appuntite.

 Coltivazione

L’alloro è una pianta rustica che può sopportare anche temperature rigide di -10-12 °C, ma solo per brevi periodi. Il suo clima ideale è quello mediterraneo anche in riva al mare, potendo resistere senza problemi alla salsedine.

Ama i terreni fertili e senza ristagni e può essere coltivato con facilità anche in vasi capienti con terriccio organico misto a pomice o sabbia. In piena estate o nel caso di perdurante siccità è meglio innaffiare in abbondanza.

Concimare in primavera e autunno con prodotti a lenta cessione. Al nord è meglio pacciamare il terreno con foglie, humus, paglia in autunno.

Le piante lasciate crescere senza potature assumono forme erette ma un po’ disordinate; se invece si desidera mantenere una forma regolare e geometrica è meglio intervenire con la potatura sia a fine inverno e luglio-agosto.

 Foto Gallery
"Laurus nobilis" flowers (Alloro) Laurus Nobilis Laurus nobilis
Laurus nobilis ´Saratoga´-3 Laurus nobilis Laurus Nobilis
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Lauraceae
Fiori:
Piccoli e insignificanti
Dimensioni:
Raggiunge facilmente i tre metri di altezza
Irrigazione:
In estate o durante periodi siccitosi
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Verde scuro e molto aromatiche
Esposizione:
Sole
Temperature:
Fino a -15 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi o sabbiosi
Potatura:
Preferibilmente a fine primavera e fine estate
Curiosità:
Utilizzato in cucina
Schede Correlate

Crataegus

 Descrizione I Crataegus monogyna e i Crataegus oxyacantha, sono i biancospini ideali per formare ampie siepi campestri, magari alternate a Carpini, Salici, e Noccioli. In un passato non troppo lontano […]

Populus nigra

 Descrizione Il Populus nigra ´Italica´ è uno degli alberi più utilizzati per la formazione di siepi frangivento o comunque molto alte (anche 20-25 mt). Pianta resistente, ideale per terreni umidi […]

Hippophae

 Descrizione Una vera fortezza vivente a protezione del giardino e dell’abitazione. Hippophae rhamnoides (foto), è un arbusto molto indicato per formare siepi praticamente impenetrabili per la presenza dei grossi aculei […]