Ligustrum (Ligustro)

 Descrizione

Ecco una pianta a rapido sviluppo e di basso costo che può rappresentare un ottima scelta per la formazione di siepi di grande dimensioni (molto lunghe). Le migliori varietà rer realizzare delle siepi di ligustro sono quelle di Ligustrum japonicum (foto) o di Ligustrum ovalifolium.

Il primo ha fogliame persistente e sviluppo più contenuto, quindi adatto a siepi non molto alte (120-150 cm); il secondo ha invece fogliame semi persistente ed essendo più vigoroso raggiunge facilmente anche i 3 mt di altezza. Di quest’ultimo ricordiamo il Ligustrum ovalifolium ´Aureum´, che unisce alle caratteristiche di vigoria della specie tipo, il fogliame bordato di giallo particolarmente decorativo.

I Ligustri sono le piante ideali per siepi formali e classiche con pareti ben tosate e rettilinee. Allo scopo si interviene con almeno due o tre potature all’anno. L’impianto ideale prevede una distanza di almeno 40-50 cm tra un esemplare e l’altro.

 Coltivazione

Le siepi di Ligustrum hanno una caratteristica che le fanno preferire spesso a piante da siepe simili ma più pregiate, infatti si possono potare vigorosamente più volte durante l’anno senza danneggiarli, così da ottenere forme e portamenti desiderati oltre che la compattezza tipica e ricercata nell’arte topiaria.

È il caso per esempio di Ligustrum delavajanum che lo si può reperire nei vivai sotto forma di sfera, alberello, piramide, cono, spirale ecc…Un must per i vasi all’entrata dell’abitazione.

Anche gli altri ligustri sono docili alla potatura e quindi le siepi di ligustro, possono essere mantenute in forma regolare come ben poche altre essenze. Oltretutto sono arbusti che ben si adattano alle più disparate condizioni ambientali e di terreno, anche calcareo.

  Foto Gallery
Ligustrum hedge at entry Driveway and hedge Ligustrum obtusifolium - Border Privet
Ligustrum bud/flower
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Oleaceae
Fiori:
Piccoli, bianco crema e lievemente profumati riuniti in infiorescenze
Dimensioni:
Raggiunge facilmente i tre metri di altezza
Irrigazione:
Solo quando necessario e nel periodo estivo
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Sempreverdi o semi-sempreverdi di forma ovale o ellittiche. coriacee
Esposizione:
Sole o mezz'ombra
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Preferibilmente a fine primavera e fine estate
Curiosità:
Schede Correlate

Pittosporum tobira

 Descrizione Ottimo sempreverde dal fogliame coriaceo, il Pittosporum tobira, è ideale per formare siepi molto compatte in ambienti mediterranei, quindi in riva al mare, essendo molto resistente al vento e […]

Laurus nobilis

 Descrizione Il Laurus nobilis è considerato nelle regioni a clima temperato una delle migliori piante per la formazione di siepi formate e classiche. Potando vigorosamente in primavera e in agosto, […]

Crataegus

 Descrizione I Crataegus monogyna e i Crataegus oxyacantha, sono i biancospini ideali per formare ampie siepi campestri, magari alternate a Carpini, Salici, e Noccioli. In un passato non troppo lontano […]