Ulmus (Olmo)

 Descrizione

Gli olmi, sono alberi che formavano con le querce le più ampie foreste antiche del vecchio continente, ma purtroppo, una malattia letale ne ha falcidiato la popolazione. Si tratta di Graphium ulmi, e se un albero viene attaccato ne subisce le fatali conseguenze in pochissimi mesi.

Nei vivai sono reperibili delle varietà ornamentali resistenti alla grafiosi. La forma è generalmente arrotondata e ampia, oppure colonnare larga. Non mancano le varietà pendule. Le foglie sono ovali o ellittiche seghettate, in molte specie e varietà sono tomentose e argentate nella pagina inferiore.

Principali specie di Olmo

Ulmus glabra (olmo montano), con chioma dalla forma ovale e foglie ovali, può raggiungere i 15-20 metri di altezza con un diametro della chioma di 6-10.
Ulmus laevis (olmo bianco), albero essenzialmente originario delle pianure alluvionali europee, è molto difficile trovarlo al di sopra dei 400-500 metri di quota. Di altezza massima di 25-30 metri, presenta foglie obovate, alterne, glabre sulla pagina superiore e tomentose in quella inferiore.
Ulmus minor (olmo campestre), con altezza massima compresa tra i 20 e 30 metri, da giovane presenta una corteccia liscia di color grigio scuro, che con il passare degli anni tende a sfaldarsi; le foglie sono ellittiche con l´apice appuntito, di color verde chiaro e seghettate ai margini.
Ulmus parvifolia, originario del nord della Cina, Giappone e Corea, è un albero dalla rapida crescita e dai rami penduli. Oltre all´impiego come albero ornamentale, è largamente impiegato come bonsai e presenta foglie seghettate ai margini, di color verde scuro in estate e giallo-marroni in autunno prima di cadere. La corteccia si sfalda facilmente lasciando intravedere caratteristiche striature con colorazioni arancioni, grigio, verde oliva e marrone; l´altezza che può raggiungere è intorno ai 15-18 metri.
Ulmus pumila, detto comunemente olmo siberiano, in merito alla zona di origine dalla quale proviene, raramente raggiunge i 20 metri di altezza e presenta foglie lanceolate, dentate ai margini, lucide, decidue e di color verde scuro che diventano gialle in autunno prima di cadere.
Ulmus rubra, conosciuto con il nome comune di olmo rosso, deve questa denominazione grazie alla tipica colorazione del suo legno, appunto di color rossiccio. Le foglie sono ovato-lanceolate, finemente seghettate ai margini e risultano ruvide al tatto. Il frutto è una samara ovale, lunga circa 2 cm, al cui interno è presente un solo seme.

Coltivazione

Amano i terreni fertili, freschi e profondi e mal si adattano a climi siccitosi o troppo ventosi. Nel caso di potature, intervenire utilizzando solo attrezzature disinfettate e non passare con i medesimi da una pianta all’altra senza la relativa disinfezione.

Gli esemplari a crescita vigorosa piantarli isolati o per formare macchie boschive in parchi e grandi giardini. I penduli o quelli più compatti si possono utilizzare anche in piccoli giardini. In piena estate, se occorre, apportare acqua in abbondanza.

Foto Gallery
Ulmus glabra ´Horizontalis´
Ulmus glabra ´Horizontalis´
J1: Ulmus laevis, Olmo cigliato-Olmo bianco; ciliate Elm
Ulmus laevis
Ulmus minor Mill. / olmo.
Particolare delle foglie di Ulmus minor
Ulmus parvifolia ´Bosque´ 4.5´´
Ulmus parvifolia
Ulmus pumila
Ulmus pumila
Slippery elm samaras
Ulmus rubra
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Ulmaceae
Fiori:
Piccoli e insignificanti
Dimensioni:
Fino a 25-30 mt di altezza gli esemplari più vetusti
Irrigazione:
Solo quando necessario e nel periodo estivo
Concimazione:
In primavera con concime organico per piante giovani
Foglie:
Ovali o ellittiche seghettate
Esposizione:
Sole o mezz'ombra
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
Solo per eliminare rami rotti o danneggiati
Curiosità:
Schede Correlate

Malus

 Descrizione I meli da fiore sono quanto di meglio per avere fioriture precoci e abbondanti. Un trionfo per gli occhi quindi che dall’inizio della primavera possono già godere dei fiori […]

Acacia dealbata

 Descrizione Nota per i suoi fiori, simbolo della festa della donna, la Acacia dealbata è senza dubbio tra le più famose acacie, soprattutto grazie al suo nome comune, cioè Mimosa. […]

Sorbus

 Descrizione I sorbi sono alberelli dal fogliame caduco composto e vellutato: verde scuro e bianco argento, che in autunno vira al rosso bruno e giallo oro. L’altezza non supera mai […]