Daphne

 Descrizione

Questi bellissimi arbusti sono generalmente di taglia breve, ma dalle fioriture spettacolari. Possono essere decidui o sempreverdi. I fiori sono piccoli, tubulari riuniti in fitte infiorescenze con colori che vanno dal bianco al porpora intenso. Ma la particolarità più interessante è il profumo che emanano, dolciastro ed esclusivo.

A seconda della specie e varietà la fioritura si svolge dalla fine dell’inverno alla fine della primavera, spesso prima dell’emissione delle foglie.

Alcune specie, come il Daphne mezereum, fanno seguire ai fiori delle piccole bacche globose rosso intenso, velenose.

Quasi tutte le Daphne hanno un portamento globoso o eretto ma sempre molto compatto, con fogliame piccolo ovale e lucido. L’origine può essere asiatica, cinese o europea.

 Altre specie e varietà di Daphne

Daphne arbuscula, con fiori rosa-porpora e foglie lucide di color verde scuro.
Daphne blagayana, dal portamento prostrato e fiori color bianco-crema.
Daphne x burkwoodii, vari ibridi che raggiungono il metro di altezza.
Daphne cneorum, semi-sempreverde, dal portamento prostrato e dai fiori bianchi o rosa.
Daphne genkwa, originaria della Cina, presenta un portamento eretto e fiori in varie tonalità di azzuro, lievemente profumati.
Daphne laureola, sempreverde dall´aspetto compatto e fiori giallo-verdi.
Daphne mezereum, dal portamento eretto, presenta foglie decidue e fori che vanno dal bianco al violetto.
Daphne odora, sempreverde a portamento ricadente e dai fiori color rosa-porpora pallido.
Daphne petraea, originaria dell´Italia, presenta fiori rosa e foglie oblunghe, cuoiose e lucide.

Coltivazione

Alcune specie sono di difficile coltivazione e richiedono posizioni riparate, ma anche cura nella innaffiatura e concimazione. Altre Daphne invece, possono essere coltivate con minore attenzione pur sapendo che la crescita è lenta soprattutto nei primi anni di vita della pianta. In ogni caso sono piante che desiderano terreni fertili ma non troppo secchi con pH neutro.

Prediligono il sole o l’ombra leggera ed è meglio piantare gli esemplari al riparo di siepi muri o massi. Le specie e varietà più piccole (la maggioranza) sono l’ideale per i giardini rocciosi. Evitare le potature.

Foto Gallery
Daphne hybrida, ideale per il giardino roccioso
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Thymelaeaceae
Fiori:
Aspetto ceroso, piccoli e riuniti in infiorescenze, dal bianco al porpora
Dimensioni:
Irrigazione:
In estate o durante periodi siccitosi
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico. Solfato di ferro all´occorrenza
Foglie:
Piccole, coriacee e lucide
Esposizione:
Sole o mezz´ombra, al riparo dai freddi venti del Nord
Temperature:
Fino a -15 °C
Terreno:
Fertile, non argilloso e ricco di humus
Potatura:
Solo per eliminare rami rotti o danneggiati
Curiosità:
Durante la fioritura emanano un soave profumo
Schede Correlate

Weigela

 Descrizione Arbusti molto diffusi per le possibilità che offrono nella scelta di foglie e fiori. Il portamento è eretto negli individui giovani e diventa più espanso e diffuso in quelli […]

Laurus

 Descrizione C’è un po’ di confusione tra gli appassionati ma proviamo a mettere ordine. I Laurus non sono da confondere con i Prunus Laurucerasus ovvero il Lauroceraso da siepe. La […]

Ruscus

 Descrizione Il vero pungitopo, Ruscus aculeatus (foto), dalla forma eretta, è un arbusto sempreverde, con foglie aculeate verdi e appiattite dette cladodi. Mentre nel Ruscus hypoglossum (forma ricadente) i cladodi (fusti trasformati […]