Hamamelis (Amamelide)

 Descrizione

Particolarità di questo arbusto sta nei suoi fiori profumati, che si presentano nel pieno dell’inverno su rami ancora privi di foglie. Il profumo è avvertibile anche ad alcuni metri di distanza, un fenomeno estremamente interessante nella stagione fredda del giardino.

L’aspetto è simili a piccole piovre contorte dai petali allungati gialli ed il cuore rosso scuro. Sono prodotti a profusione negli individui maturi. Nella stagione calda si presentano in modo meno appariscente: le foglie sono come quelle del nocciolo; le cose vanno decisamente meglio in autunno quando le stesse diventano di un bel colore rosso ramato.

Gli Hamamelis possono crescere fino a 2,5 metri di altezza con forma globosa o espansa. Ottime fronde da recidere.

 Principali specie e varietà di Hamamelis

Hamamelis x intermedia, ibrido di crescita rapida con fiori color giallo-rame e foglie che virano al giallo in autunno.
Hamamelis mollis (foto), con fiori giallo carico con sfumature basali rosse e foglie ovate e tomentose.
Hamamelis virginiana, originaria del nord America, raggiunge discrete altezze ed è molto indicata la sua coltivazione in zone climatiche con inverni anche molto freddi.

 Coltivazione Hamamelis

Preferisce terreni tendenzialmente acidi, fertili dove possa affondare comodamente le sue radici. Stanno bene al sole ma si adattano bene anche in mezz’ombra. Nel periodo caldo tenere sotto controllo il fabbisogno di acqua e nel caso eseguire irrigazioni supplementari. Concimare in primavera ed estate se possibile anche con letame ben maturo o compost.

Si colloca bene in siepi miste o come pianta singola, anche in vaso su
terrazze cittadine per la sua resistenza all’inquinamento. Non necessita di potature, ma solo per asportare gli eventuali rami danneggiati dall’inverno o da altri eventi atmosferici. In genere non presenta problemi fitosanitari.

Hamamelis x intermedia ´Jelena´ in autunno

Hamamelis mollis

Hamamelis virginiana

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Hamamelidaceae
Fiori:
Profumati, che si presentano nel pieno dell’inverno. Simili a piccole piovre contorte
Dimensioni:
Irrigazione:
In estate o durante periodi siccitosi
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Come quelle del nocciolo
Esposizione:
Sole
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
A fine inverno e dopo la fioritura, eliminare i rami rotti dalla neve
Curiosità:
Schede Correlate

Tamarix

 Descrizione Il Tamarix conosciuto anche con il nome di tamerice, è uno stupendo arbusto deciduo inconfondibile per l’aspetto piumoso della sua vegetazione. I rami arcuati sono letteralmente ricoperti di foglie […]

Syringa x laciniata

 Descrizione Ibrido tra Syringa protolaciniata e Syringa vulgaris, è un delizioso arbusto spogliante di taglia media (alto e largo intorno ai 2 metri) e, per il portamento aggraziato e l’abbondante e profumatissima fioritura […]

Lonicera tatarica

 Descrizione Arbusto a foglia caduca vigoroso e frugale, con portamento da eretto ad allargato, originario delle regioni comprese tra il Caucaso e l’Altai. Introdotto in Europa nel 1752, può raggiungere […]