Anaphalis

 Descrizione

Genere di erbacee dal portamento eretto e cespitoso. Foglie lanceolate verdi argentate, dense sui fusti eretti e semplici. I fiori hanno un aspetto curioso, sono di consistenza cartacea, piccoli e riuniti in infiorescenze portate agli apici degli steli; bianchi nella specie Anaphalis margheritacea, quella più diffusa. Altezza massima 80 cm. Si possono essiccare.

 Principali specie

Anaphalis alpicola, con foglie leggermente vellutate di color verde-argento e fiori biancastri che si sviluppano su steli alti 15-20 cm.
Anaphalis margaritacea, con foglie grigio-verdi e steli che portano fiori globulari bianco-perla con centro giallo.
Anaphalis nepalensis, con foglie da spatolate ad ovate, presenta capolini di fiori da giugno a settembre. Altezza massima 10-50 cm.
Anaphalis triplinervis (foto), erbacea perenne con foglie ellittiche grigio-verdi e fiori bianchi.

 Coltivazione

Piante rustiche, vivono bene in posizioni asciutte e al sole, anche in terreni poveri, sabbiosi o sassosi. Si utilizzano in bordi misti, macchie, in giardini di campagna.

Irrigare moderatamente nel periodo estivo e concimare in autunno e primavera con fertilizzante organico o minerale a lenta cessione.

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Asteraceae
Fiori:
Piccoli e di consistenza cartacea
Dimensioni:
Altezza massima 70-80 cm
Irrigazione:
Solo quando necessario e nel periodo estivo
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Lanceolate verdi argentate
Esposizione:
Sole
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Solo per eliminare il fogliame e i fiori deperiti
Curiosità:
Schede Correlate

Tricyrtis

 Descrizione Stupende erbacee, che meriterebbero senz’altro più attenzione per la fioritura originale e il periodo in cui si manifesta, ovvero fine estate ed inizio autunno. I fiori infatti sono piuttosto […]

Meconopsis

 Descrizione Quasi mitiche, per la non facile coltivazione e la difficile reperibilità, sono diventate l’emblema di un giardinaggio colto, evoluto e un po’ “difficile”. Detto anche “papavero blu dell’Himalaya” il Meconopsis […]

Solidago

 Descrizione Genere di erbacee dal portamento cespitoso, eretto, solitamente molto vigorose, ancora poco conosciute e utilizzate; meriterebbero molta più attenzione per le indubbie qualità di piante tuttofare. Hanno anche il […]