Elodea canadensis

 Descrizione

Una pianta acquatica originaria del Canada dove popola i fondali di corsi d´acqua tranquilli e appartiene alla famiglia delle Hydrocharitaceae. A volte scambiata per un alga, la Elodea canadensis si ancora al fondale grazie al margine seghettato delle foglie di un bel color verde scuro. Di rapida crescita viene impiegata sia negli acquari sia in laghetti sia come pianta ossigenante sia come un valido rifugio per gli avannotti.

 Coltivazione

La Elodea canadensis è una pianta di facile coltivazione che non presenta particolari esigenze di coltivazione. Buona illuminazione, pH leggermente acido, durezza dell´acqua media e una temperatura compresa tra i 20 e 24 °C, sono le poche esigenze di questa pianta acquatica.

Foto Gallery
Elodea canadensis (Brede Waterpest) - Calandstr, Leiden, NL 24 Apr 2009 07 Leo Elodea canadensis closeup P5020408 Élodée du Canada
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Hydrocharitaceae
Fiori:
Galleggianti, bianchi o viola pallido, su esili steli
Dimensioni:
Possono raggiungere i 3-4 metri di lunghezza
Irrigazione:
Concimazione:
Foglie:
Verde brillante e con margini seghettati
Esposizione:
Se impiegata in acquario da media a forte illuminazione
Temperature:
Acque tranquille tra i 10 e i 25 °C
Terreno:
Potatura:
Curiosità:
Pianta ossigenante e un ottimo riparo per gli avannotti
Schede Correlate

Bacopa caroliniana

 Descrizione Una pianta acquatica della famiglia delle Plantaginaceae originaria della costa atlantica degli Stati Uniti. E´ una pianta di semplice coltivazione e per questo la si trova di frequente negli […]

Orontium aquaticum

 Descrizione Pianta acquatica, appartenente alla famiglia delle Araceae, è originaria della zona sud-occidentale degli Stati Uniti dove popola acque basse di paludi, acquitrini e corsi d´acqua tranquilli. Si presenta con […]

Scirpus

 Descrizione Genere molto vasto di piante acquatiche a diffusione cosmopolita appartenente alla famiglia delle Cyperaceae, consta di circa 120 specie tipiche delle zone paludose e umide del pianeta. A seconda […]