Lippia

 Descrizione

L’unica specie di questa bella Verbenaceae utilizzata in giardino è la Lippia citriodora (foto), che come suggerisce il nome stesso è una pianta fortemente aromatica di limone. Tutta la pianta profuma e viene utilizzata nel settore erboristico per aromatizzare tisane, altrimenti un po’ sgradevoli, oppure per bevande della sera assolutamente piacevoli.

È facilmente riconoscibile per il fogliame caduco e lanceolato come quello di salici. La fioritura è insignificante, bianca e formata da minuti fiori che sbocciano in estate. Il portamento è eretto, ma spesso la forma viene stravolta da una raccolta sconsiderata delle foglie.

 Altre specie di Lippia

Lippia dulcis, dai fiori estivi bianchi.
Lippia nodiflora, dai fiori bianco-rosati con il centro porpora.
Lippia repens, un´ottima tappezzante, per climi temperati, dai fiori bianco-malva.

 Coltivazione Lippia

La forma irregolare si può riportare ad un aspetto più compatto tramite una opportuna potatura, anche vigorosa. E’ un arbusto senza esigenze particolari se non di avere a disposizione caldo e sole. Quindi è coltivabile anche al Nord, ma solo in posizioni ben riparate (un muro caldo rivolto a Sud) o proteggendone la chioma nel periodo invernale.

Fertilizzare almeno una volta all’anno con humus o compost maturo, eventualmente pacciamare al Nord con strame fogliare o paglia.

Foto Gallery
Melissa
Lippia repens
 
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Verbenaceae
Fiori:
Piccoli e insignificanti
Dimensioni:
Fino a 150-160 cm
Irrigazione:
Solo quando necessario e nel periodo estivo
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Il fogliame è caduco e lanceolato come quello dei salici
Esposizione:
Sole e riparata dai venti freddi
Temperature:
Evitare il freddo eccessivo, rimanere oltre i 3-4 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Solo per eliminare il fogliame e i fiori deperiti
Curiosità:
E' utilizzata nel settore erboristico per aromatizzare tisane
Schede Correlate

Photinia

 Descrizione Sempreverde dal portamento eretto e compatto, il fogliame è ovale, lucido, coriaceo e dentato. La caratteristica fondamentale sono appunto le foglie che in primavera, da giovani, presentano una intensa […]

Hippophae

 Descrizione La specie più utilizzata di questo arbusto spinoso e non privo di attrattiva è l’Hippophae rhamnoides (foto), ovvero l’olivello spinoso. E’ facilmente riconoscibile per il portamento eretto (ma se […]

Camellia

 Descrizione Ecco uno dei generi che ha partorito più varietà al mondo, tante da essere difficile classificarle tutte. Quelle ornamentali vengono comunemente suddivise in base alla specie di origine, ovvero […]