Laurus (Alloro)

 Descrizione

C’è un po’ di confusione tra gli appassionati ma proviamo a mettere ordine. I Laurus non sono da confondere con i Prunus Laurucerasus ovvero il Lauroceraso da siepe. La pianta in questione è invece il Laurus nobilis cioè un arbusto sempreverde dal fogliame aromatico, coriaceo col bordo ondulato.

La fioritura è insignificante ma il suo portamento è molto elegante, tanto da essere utilizzato nell’arte topiaria, formato a cono, piramide o sfera. Può raggiungere dimensioni di rilievo, anche 8-10 mt di altezza per 6 o 7 di larghezza.

 Principali varietà di Laurus nobilis

Laurus nobilis f. angustifolia, con foglie aromatiche, ovate e lucenti.
Laurus nobilis ´Aurea´, con foglie dorate e appuntite.

 Coltivazione Laurus nobilis

L’alloro è una pianta rustica che può sopportare anche temperature rigide di -10-12 °C, ma solo per brevi periodi. Il suo clima ideale è quello mediterraneo anche in riva al mare, potendo resistere senza problemi alla salsedine. Ama i terreni fertili e senza ristagni. Può essere coltivato con facilità anche in vasi capienti con terriccio organico misto a pomice o sabbia. In piena estate o nel caso di perdurante siccità è meglio innaffiare in abbondanza.

Concimare  in primavera e autunno con prodotti a lenta cessione. Al nord è meglio pacciamare il terreno con foglie, humus, paglia in autunno. Le piante lasciate crescere senza potature assumono forme erette  ma un po’ disordinate; se invece si desidera mantenere una forma regolare e geometrica è meglio intervenire con la potatura sia a fine inverno sia in luglio-agosto.

 Foto Gallery
"Laurus nobilis" flowers (Alloro) Laurus Nobilis Laurus nobilis
Laurus nobilis ´Saratoga´-3 Laurus nobilis Laurus Nobilis
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Lauraceae
Fiori:
Piccoli e insignificanti
Dimensioni:
Fino a 5-6 mt di altezza gli esemplari più vetusti
Irrigazione:
Non necessaria, ma evitare periodi siccitosi troppo prolungati
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Coriacee, aromatiche e con il bordo ondulato
Esposizione:
Sole
Temperature:
Fino a -10 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Solo per eliminare rami rotti o danneggiati, o per mantenere la forma
Curiosità:
Le foglie sono utilizzate in cucina
Schede Correlate

Lespedeza

 Descrizione A torto poco utilizzata, meriterebbe senz’altro più attenzione da parte di tutti i giardinieri per la esuberante fioritura estiva. L’unica specie ornamentale è la Lespedeza thunbergii (foto), una leguminosa dalla […]

Kolkwitzia

 Descrizione Arbusto caduco vigoroso, eretto e ricadente sulle cime, anche le più sottili. In primavera o all’inizio dell’estate produce una miriade di piccoli fiori campanulati rosa, simili alle digitalis. Le […]

Callistemon

 Descrizione Di origini australiane, il genere Callistemon annovera solo arbusti sempreverdi. Le foglie sono strette e lunghe, appuntite, verde scuro, in certe varietà profumate di limone. I fiori sono la […]