Mammillaria bombycina

 Descrizione

Originaria del Messico del nord, la Mammillaria bombycina ha portamento allungato e raggiunge i 15-20 cm di altezza per 5-6 di diametro. Si propaga per polloni e mentre alla nascita è singola, con il tempo forma grossi cespi. Il nome della specie deriva dal latino bombycinus, vale a dire, fatto di seta. Ciò è riferito alla densa peluria che circonda le areole più giovani sulla parte apicale della pianta. Ogni areola presenta dalle 30 alle 40 spine radiali, corte, rigide e bianche. Inoltre presenta anche spine rossastre centrali, tra le quali, quella inferiore è lunga un paio di centimetri e uncinata. Produce piccoli fiori dal rosso al porpora.

Per la foto si ringrazia il vivaio Florservice di Verbania

 Coltivazione

Come per la maggior parte delle Mammillaria, anche la Mammillaria bombycina, richiede un terreno ben drenato, formato da terreno povero misto a sabbia o altro materiale, per favorire un buon drenaggio. Le annaffiature estive dovranno essere effettuate con moderazione, ogni 2 settimane, e solo a terreno completamente asciutto durante il periodo vegetativi. Durante il riposo invernale invece le annaffiature dovranno essere completamente sospese. L´esposizione sarà in in pieno sole. Pianta resistente al freddo, necessita di essere ricoverata in ambiente riparato se la temperatura scende sotto i 4-5 °C.

 Altre specie del genere Mammillaria
 

Mammillaria bocasana

 

Mammillaria gracilis

 

Mammillaria elongata

 

Mammillaria plumosa

 

Mammillaria schiedeana

 

Mammillaria sempervivi

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Cactaceae
Fiori:
Dal rosso al porpora, lunghi e larghi 1,5 cm
Dimensioni:
Altezza 15-20 cm, diametro 5-6 cm
Irrigazione:
Da moderata a assente
Concimazione:
Foglie:
Esposizione:
Pieno sole
Temperature:
Minima 4-5 °C
Terreno:
Soffice e ben drenato
Potatura:
Curiosità:
Schede Correlate

Echinocereus pectinatus

 Descrizione Con fusto ovato-cilindrico, presenta circa 20 costolature poco marcate e areole ovali, munite di spine radiali, disposte a pettine, biancastre o bianco-rosate e spine centrali molto piccole. La fioritura […]

Aloe variegata

 Descrizione Conosciuta un tempo con il soprannome di Aloe Tigre, la Aloe variegata appartiene alla famiglia delle Asphodelaceae, ed è originaria della Namibia e di alcune zone del Sudafrica. Le […]

Adenia

 Descrizione Un genere di piante grasse appartenenti alla famiglia delle Passifloraceae, composto da circa 100 specie, che nella maggioranza dei casi è composto da arbusti o erbe lianose. Le Adenia […]