Arabis

 Descrizione

Piccole erbacee a cuscino o ricadenti, striscianti, appartenenti alla famiglia delle Brassicaceae, le Arabis, hanno foglie sempreverdi o semi-sempreverdi di forma ovale o ellittiche e dentellate, verde scuro o verde grigio, lievemente tomentose. I fiori sono quelli tipici delle crucifere cioè “a croce” larghi da 1 a 2 cm, portati su spighe o riuniti in brevi infiorescenze, profumati. I colori variano dal bianco puro alle sfumature di rosa, a seconda della specie e varietà. Sbocciano in primavera, anche molto presto, talvolta ricoprendo quasi completamente la vegetazione sottostante. L’altezza non supera mai i 20-25 cm

 Principali specie e varietà

Arabis alpina, con foglie oblunghe e tomentose e fiori bianchi che compaiono in primavera e fino ad inizio estate.
Arabis blepharophylla (foto), con fiori rosa-porpora e foglie spatolate è alta al massimo 5-10 cm.
Arabis ferdinandi-coburgi, conosciuta per le varietà ´Old Gold´, forma un cuscino basso e compatto di foglie verdi dall´aspetto ceroso, striate giallo-oro. Produce piccoli fiori bianchi in primavera.
Arabis procurrens, con la varietà ´Variegata´, con fiori bianchi riuniti in racemi e foglie verdi dai margini giallo pallido. Altezza 5-8 cm.
Arabis scabra, con foglie basali disposte a rosetta di color verde scuro, moderatamente tomentose e steli centrali sui quali sbocciano piccoli fiori bianchi.

 Coltivazione

Facilmente coltivabili in terreni fertili e molto ben drenati, preferiscono posizioni soleggiate, anche tra i sassi dove vengono particolarmente valorizzate e dove offrono le migliori fioriture, specie in pendii, muretti e rock garden; si coltivano con successo anche  tra la ghiaia e in vaso.

Irrigare moderatamente nel periodo estivo e concimare in autunno e primavera con fertilizzante organico o minerale a lenta cessione.

Dopo la fioritura si possono potare allo scopo di rinvigorire e ringiovanire la vegetazione.

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Brassicaceae
Fiori:
"A croce" larghi da 1 a 2 cm, portati su spighe o riuniti in brevi infiorescenze, profumati
Dimensioni:
Non superano i 25 cm
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Sempreverdi o semi-sempreverdi di forma ovale o ellittiche e dentellate
Esposizione:
Sole o mezz'ombra
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Solo per eliminare il fogliame e i fiori deperiti
Curiosità:
Schede Correlate

Kirengeshoma

 Descrizione Lontanamente imparentate alle ortensie, queste Hydrangeaceae sono pochissimo utilizzate e conosciute; la rappresentante più facile da reperire nei vivai specializzati è Kirengeshoma palmata (foto), dal portamento eretto e con […]

Dracocephalum

 Descrizione Genere di erbacee di origine alpina che comprende alcune specie molto belle, ma purtroppo per niente conosciute. Per esempio le varietà di Dracocephalum argunense (foto), hanno un portamento cespitoso […]

Saxifraga

 Descrizione Possiamo affermare senza temere smentite, che sono loro le vere regine dei giardini rocciosi. Le specie appartenenti a questo genere si dividono per comodità in base alle loro esigenze […]