Convallaria

 Descrizione

Genere di erbacee appartenenti alla famiglia delle Asparagaceae, sono piante originarie dell´Europa e dell´Asia e la specie di riferimento è Convallaria majalis (foto), ovvero il “mughetto”. Una specie spontanea nei boschi delle prealpi italiane. Molto bella e diffusa, ha un portamento strisciante rizomatoso con foglie grandi, ovali, lucide e verde scuro. I fiori sono piccoli, campanulati, di aspetto ceroso, profumatissimi (una vera delizia per i sensi), penduli e portati su steli esili un po’ ricurvi. Sbocciano a primavera inoltrata e inizio estate.

 Principali varietà

Convallaria majalis ´Albostriata´, con fiori bianchi e grandi foglie verdi, con stupende striature longitudinali che sembrano tracciate da un pennello.
Convallaria majalis ´Bordeaux´, con fiori bianco puro profumati, leggermente più grandi della specie tipo.
Convallaria majalis ´Flore pleno´, caratterizzata da bianchi fiori doppi.
Convallaria majalis ´Prolificans´, con fiori singoli, che a prima vista sembrano doppi.
Convallaria majalis var. rosea, con ciuffi di grande foglie verdi e fiori bianco-rosati.
Convallaria majalis ´Variegata´, con foglie verdi variegate giallo oro.
Convallaria majalis ´Vic Pawlowski´s Gold´, con fiori bianchi tipici della specie e foglie variegate giallo oro, con striature più ampie e numerose della varietà ´Albostriata´.

 Coltivazione

Pianta da sottobosco per eccellenza, pur vegetando al sole dove però produce meno fiori e la vegetazione ne è spesso compromessa. Il suo ambiente è fresco e umido, tra le foglie cadute, nell’humus, quindi all’ombra o mezz’ombra.

L’effetto estetico migliore si ottiene ponendone un certo numero sul terreno, in modo che queste, allargando i propri stoloni, non producano altre piante e infittiscano la popolazione formando ampi tappeti anche se talvolta però, risultano un po’ invadenti. Si consiglia di piantarne almeno una ogni 30 cm e per ottenere delle ottime fioriture non bisogna esagerare con le concimazioni azotate.

Irrigare moderatamente in estate o nei periodi asciutti.

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Asparagaceae
Fiori:
Piccoli, campanulati, di aspetto ceroso, profumatissimi
Dimensioni:
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Grandi, ovali, lucide e verde scuro.
Esposizione:
Ombra o mezz´ombra
Temperature:
Fino a -25 °C
Terreno:
Fertile, non argilloso e ricco di humus
Potatura:
Non necessaria
Curiosità:
Schede Correlate

Pulmonaria officinalis

 Descrizione Il nome del genere deriva dal latino polmone ovvero Pulmoa, attribuito dal medico tedesco e fondatore della botanica Leonhart Fuchs (1501 – 1566). La specie officinalis è stata invece […]

Epimedium

 Descrizione Tutti gli Epimedium o “fiori degli elfi”, sono erbacee perenni dalle fioriture non troppo appariscenti, ma i piccoli fiori a coppa con speroni, bianchi, gialli, porpora, spesso bicolore (dipende […]

Linaria

 Descrizione Genere poco conosciuto ma ricco di sorprese, come la Linaria aeruginea, una specie che ha dato vita ad alcune varietà molto interessanti per il giardino roccioso. Per esempio Linaria aeruginea […]