Malus (Melo da fiore)

 Descrizione

I meli da fiore sono quanto di meglio per avere fioriture precoci e abbondanti. Un trionfo per gli occhi quindi che dall’inizio della primavera possono già godere dei fiori rosa, rossi, bianchi semplici o semidoppi che ricoprono le ramificazioni non ancora fogliate.

Il fogliame che appare subito dopo è di un bel verde scuro (colorato in molte varietà), ma colorato in autunno. In alcune varietà i frutti intensamente colorati che seguono stanno appesi fino all’inverno inoltrato.

La forma tipica del melo da fiore è di un piccolo albero con ramificazioni dense e dalla forma globosa un po’ allargata (altezza massima 6-7 mt) . Non mancano tra i Malus comunque forme lievemente pendule o addirittura piangenti.

Ovviamente nei vivai sono reperibili tutte le varietà in forma di arbusto, adatti anche alla coltivazione in vaso su terrazzo.

 Specie e varietà Melo da fiore

Tra le varie specie appartenenti a questo genere, ricordiamo: Malus × atrosanguinea, Malus coronaria, Malus floribunda, Malus hupehensis, Malus x purpurea, Malus sargentii e Malus tschonoskii.

 Coltivazione del Melo da fiore

I meli da fiore si accontentano di poco; sole, terreno fertile e non troppo calcareo. Viste le dimensioni contenute sono molto adatti ai piccoli giardini e addirittura alla coltivazione in grossi mastelli.

Da tenere sotto controllo sono invece gli insetti e le micosi: afidi e oidio in primo luogo. Intervenire con blandi insetticidi biologici come il piretro naturale per gli afidi e con propoli idroalcolica mescolata a zolfo per il mal bianco.

Le potature sono necessarie solo per mantenere la forma e la pulizia della pianta, quindi tagliare con forbici ben affilate durante l’inverno allo scopo di eliminare i rami rotti e danneggiati.

Foto Gallery
Crabapple Malus floribunda
Malus floribunda
Malus floribunda, Japanese Flowering Crabapple
Malus floribunda
Malus Purpurea (Sunset) #2
Malus Purpurea
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Rosaceae
Fiori:
Rosa, rossi, bianchi semplici o semidoppi che ricoprono le ramificazioni non ancora fogliate
Dimensioni:
Fino a 10-12 mt di altezza gli esemplari più vetusti
Irrigazione:
Non necessaria, ma evitare periodi siccitosi troppo prolungati
Concimazione:
In primavera con concime organico per piante giovani
Foglie:
Verde scure (colorato in molte varietà), ma colorate in autunno
Esposizione:
Sole o mezz'ombra
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Solo per eliminare rami rotti o danneggiati
Curiosità:
Schede Correlate

Tilia

 Descrizione Alberi caduchi dagli innegabili pregi di rusticità e rapidità di accrescimento, si accomunano per le foglie cuoriformi (cordate); la fioritura primaverile molto profumata, costituita da piccole infiorescenze bianche o […]

Gleditsia

 Descrizione Alberi e alberelli dalla chioma larga, per ombra leggera, talvolta conica. Sono leguminose e quindi producono baccelli dopo la fioritura primaverile, minuta e poco appariscente. In genere hanno spine […]

Liriodendron

 Descrizione Genere di grandi alberi appartenenti alla famiglia della Magnoliaceae, sono inconfondibili per le foglie lobate a forma di lira (l’antico strumento greco-romano), con quattro lobi troncati all’apice, verde brillante, […]