Malus (Melo da fiore)

 Descrizione

I meli da fiore sono quanto di meglio per avere fioriture precoci e abbondanti. Un trionfo per gli occhi quindi che dall’inizio della primavera possono già godere dei fiori rosa, rossi, bianchi semplici o semidoppi che ricoprono le ramificazioni non ancora fogliate.

Il fogliame che appare subito dopo è di un bel verde scuro (colorato in molte varietà), ma colorato in autunno. In alcune varietà i frutti intensamente colorati che seguono stanno appesi fino all’inverno inoltrato.

La forma tipica del melo da fiore è di un piccolo albero con ramificazioni dense e dalla forma globosa un po’ allargata (altezza massima 6-7 mt) . Non mancano tra i Malus comunque forme lievemente pendule o addirittura piangenti.

Ovviamente nei vivai sono reperibili tutte le varietà in forma di arbusto, adatti anche alla coltivazione in vaso su terrazzo.

 Specie e varietà Melo da fiore

Tra le varie specie appartenenti a questo genere, ricordiamo: Malus × atrosanguinea, Malus coronaria, Malus floribunda, Malus hupehensis, Malus x purpurea, Malus sargentii e Malus tschonoskii.

 Coltivazione del Melo da fiore

I meli da fiore si accontentano di poco; sole, terreno fertile e non troppo calcareo. Viste le dimensioni contenute sono molto adatti ai piccoli giardini e addirittura alla coltivazione in grossi mastelli.

Da tenere sotto controllo sono invece gli insetti e le micosi: afidi e oidio in primo luogo. Intervenire con blandi insetticidi biologici come il piretro naturale per gli afidi e con propoli idroalcolica mescolata a zolfo per il mal bianco.

Le potature sono necessarie solo per mantenere la forma e la pulizia della pianta, quindi tagliare con forbici ben affilate durante l’inverno allo scopo di eliminare i rami rotti e danneggiati.

Foto Gallery
Crabapple Malus floribunda
Malus floribunda
Malus floribunda, Japanese Flowering Crabapple
Malus floribunda
Malus Purpurea (Sunset) #2
Malus Purpurea
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Rosaceae
Fiori:
Rosa, rossi, bianchi semplici o semidoppi che ricoprono le ramificazioni non ancora fogliate
Dimensioni:
Fino a 10-12 mt di altezza gli esemplari più vetusti
Irrigazione:
Non necessaria, ma evitare periodi siccitosi troppo prolungati
Concimazione:
In primavera con concime organico per piante giovani
Foglie:
Verde scure (colorato in molte varietà), ma colorate in autunno
Esposizione:
Sole o mezz'ombra
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Solo per eliminare rami rotti o danneggiati
Curiosità:
Schede Correlate

Corylus

 Descrizione Albero di buone dimensioni, dalla forma piramidale, che può raggiungere facilmente i 12-15 mt di altezza. La corteccia è grigia e i fiori sono amenti penduli (come il nocciolo) […]

Eriobotrya

 Descrizione Un genere di piccoli alberi composto da una decina di specie tutte originarie dell´Asia orientale, hanno come massimo rappresentate la Eriobotrya japonica (foto), conosciuta anche come, nespolo del Giappone […]

Prunus Ukon

 Descrizione Prunus ‘Ukon’ (P. serrulata f. grandiflora WAGNER) (P. serrulata f. luteovirens MIYOSHI) appartiene alla folta schiera dei ciliegi giapponesi di origine orticola e, fra tutti, si distingue per la […]