Tilia (Tiglio)

 Descrizione

Alberi caduchi dagli innegabili pregi di rusticità e rapidità di accrescimento, si accomunano per le foglie cuoriformi (cordate); la fioritura primaverile molto profumata, costituita da piccole infiorescenze bianche o giallastre, pendule su peduncoli trattenuti da ampie brattee, le quali d’autunno svolazzano al vento portando lontano i semi.

La forma dei tigli è di solito conica o colonnare allargata, con rami robusti e, nelle specie selvatiche, con una vigorosa emissione di polloni dalla base. Non mancano però le varietà fastigiate o quelle piangenti, oppure quelli con fogliame argentato, così come le nuove varietà a portamento più compatto e nessuna produzione di polloni.

Principali specie di Tiglio

Tilia americana, con chioma a cupola,  presenta rami spesso penduli che da giovani sono di color verde-rossastro, mentre diventano grigio-bruni con l´età; la corteccia è leggermente fessurata, e va dal color grigio al marrone chiaro. Le foglie sono semplici, alternate e ovate o cordate; i piccoli fiori, profumati, sono bianco-giallastri.
Tilia cordata, presenta foglie di color verde scuro, lucide, ovato-cordate e piccoli fiori profumati, bianco-gialli; di origini europee, Italia compresa, raggiunge un altezza massima di 20-25 metri con diametro della chioma di 10-12.
Tilia x europaea, un ibrido con foglie e fiori, assomiglianti a quelle dei “genitori” (Tilia cordata e Tilia platyphyllos), può raggiungere i 30-40 metri di altezza con tronco di diametro di quasi 2 metri.
Tilia platyphyllos, conosciuto anche con il nome comune di tiglio nostrano, presenta foglie cuoriformi, tomentose sulla pagina inferiore e fiori che sbocciano in giugno-luglio di color bianco-giallo; l´altezza massima è 20-30 metri, con chioma del diametro di 10-12.
Tilia tomentosa, così denominata per l´aspetto vellutato della pagina inferiore delle sue foglie; produce in luglio-agosto, infiorescenze pendule di colore bianco. Altezza massima 15-20 metri con diametro della chioma di 10-12.

Coltivazione

Cresce su tutti i terreni con preferenza per quelli a pH neutro, profondi e ben drenati. Sono alberi rustici che sopportano con caparbietà tagli o potature vigorose, così come le rotture dovute al carico di neve o al vento. Subiscono spesso l’attacco di vari insetti che superano generalmente senza conseguenze.

I tigli sono le piante ideali per formare viali, ma tenendo in considerazione che le specie e varietà più vigorose possono raggiungere facilmente i 20-25 mt di altezza, e i 10-12 metri di diametro, in una ventina di anni. Il tiglio, come albero da isolare in un parco o in grande giardino, può essere accompagnato da una ampia macchia di cespugli e da tappezzanti erbacei o arbustivi.

Foto Gallery
Tilia americana, flowers
Tilia americana
Tilia cordata_750-500_1
Tilia cordata
Lime - Tilia x europaea
Tilia x europaea
"Tilia platyphyllos" flowers (Large-leaved Linden)
Tilia platyphyllos
 
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Malvaceae
Fiori:
Piccole infiorescenze bianche o giallastre, pendule su peduncoli trattenuti da ampie brattee
Dimensioni:
Fino a 30-40 mt di altezza gli esemplari di Tilia x europaea
Irrigazione:
Solo quando necessario e nel periodo estivo
Concimazione:
In primavera con concime organico per piante giovani
Foglie:
Cuoriformi (cordate)
Esposizione:
Sole o mezz'ombra
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Solo per eliminare rami rotti o danneggiati
Curiosità:
I fiori sono tradizionalmente utilizzati nella preparazioni erboristiche
Schede Correlate

Malus

 Descrizione I meli da fiore sono quanto di meglio per avere fioriture precoci e abbondanti. Un trionfo per gli occhi quindi che dall’inizio della primavera possono già godere dei fiori […]

Betula

Descrizione Tipiche dei boschi del nord Europa riescono bene anche nelle situazioni più asciutte del sud, soprattutto se piantate nelle posizioni meno esposte al sole del giardino. Una caratteristica fondamentale […]

Acer palmatum

 Descrizione Come si evince dal nome comune, l´Acer palmatum è un albero originario del Giappone, ma anche della Cina centrale. Appartenente alla famiglia delle Sapindaceae, un esemplare adulto può arrivare […]