Taxodium (Tassodio)

 Descrizione

Genere di conifere endemiche dell´America settentrionale e degli altopiani del Messico, comprende tre specie che possono raggiungere, nel loro habitat naturale, i 40 metri di altezza.

Il genere comprende una specie ornamentale di indiscussa bellezza, il Taxodium distichum (foto), che ha la principale caratteristica di perdere le foglie simili a quelle di certe felci al termine della stagione, quindi di virare il colore dal verde chiaro, di aspetto lieve e delicato, al giallo rosso in autunno. La forma è piramidale conica con una seconda caratteristica che la fanno facilmente distinguere dalle altre conifere è cioè le radici affioranti dal terreno i cosiddetti pneumatofori, formazioni adatte alla vita in terreni molto paludosi o completamente allagati per molti mesi all’anno.

Risulta quindi un albero utilissimo nelle condizioni sopracitate; tenendo conto che lo sviluppo del medesimo può raggiungere i 20-25 mt di altezza con una chioma molto larga, anche 12-15 mt.

Principali varietà

Taxodium distichum ´Cascade Falls´, con rami ricadenti e foglie color verde brillante che diventano arancio-marrone in autunno, la corteccia è color cannella e tende a sfogliarsi.
Taxodium distichum ´Pendulum´, dal portamento eretto con rami fortemente ricadenti, presenta foglie giallo-verdi che  virano verso l´arancio-marrone in autunno.
Taxodium distichum ´Shawnee Brave´, con portamento piramidale e frutti penduli, molto ornamentali, color viola scuro.

Coltivazione

Ama l’acqua e per la salute dell’albero non dovrebbe mai mancarne, quindi si consiglia di piantarlo perlomeno in prossimità di essa: laghi, laghetti, canali, ruscelli, ecc…Difficilmente lo si può abbinare con altre essenze per l’esclusività nell’habitat. Predilige il sole, il terreno non calcareo e non ama essere potato.

 

Fronde di Taxodium distichum

 

Particolare dei pneumatofori di Taxodium distichum

 

Ceppo di Taxodium distichum

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Cupressaceae
Fiori:
Dimensioni:
Irrigazione:
Adora l´acqua e se possibile porlo a dimora in vicinanza di corsi d´acqua
Concimazione:
In primavera con concime organico per piante giovani
Foglie:
Simili a quelle di certe felci
Esposizione:
Pieno sole
Temperature:
Fino a -25 °C
Terreno:
Assolutamente non calcareo
Potatura:
Evitare le potature
Curiosità:
Presenta numerose radici affioranti (pneumatofori)
Schede Correlate

Sequoiadendron

 Descrizione A questo genere appartiene la specie Sequoiadendron giganteum, ovvero la sequoia gigante, che seppur meno alta (30-40 mt), della Sequoia sempervirens, mostra una magnifica conformazione del tronco, un fogliame […]

Larix

 Descrizione Genere di conifere che in ambiente alpino, ha la specie Larix decidua come la più temeraria delle conifere spingendosi volentieri fino a 2200 mt e oltre. Non mancano però […]

Araucaria

 Descrizione Stupende conifere fin troppo utilizzate in passato in giardini anche piccoli. Le dimensioni però sono senz’altro rispettabili, anche se raggiunte in molti anni. L’altezza varia dai 15 ai 20 […]