Taxodium (Tassodio)

 Descrizione

Genere di conifere endemiche dell´America settentrionale e degli altopiani del Messico, comprende tre specie che possono raggiungere, nel loro habitat naturale, i 40 metri di altezza.

Il genere comprende una specie ornamentale di indiscussa bellezza, il Taxodium distichum (foto), che ha la principale caratteristica di perdere le foglie simili a quelle di certe felci al termine della stagione, quindi di virare il colore dal verde chiaro, di aspetto lieve e delicato, al giallo rosso in autunno. La forma è piramidale conica con una seconda caratteristica che la fanno facilmente distinguere dalle altre conifere è cioè le radici affioranti dal terreno i cosiddetti pneumatofori, formazioni adatte alla vita in terreni molto paludosi o completamente allagati per molti mesi all’anno.

Risulta quindi un albero utilissimo nelle condizioni sopracitate; tenendo conto che lo sviluppo del medesimo può raggiungere i 20-25 mt di altezza con una chioma molto larga, anche 12-15 mt.

Principali varietà

Taxodium distichum ´Cascade Falls´, con rami ricadenti e foglie color verde brillante che diventano arancio-marrone in autunno, la corteccia è color cannella e tende a sfogliarsi.
Taxodium distichum ´Pendulum´, dal portamento eretto con rami fortemente ricadenti, presenta foglie giallo-verdi che  virano verso l´arancio-marrone in autunno.
Taxodium distichum ´Shawnee Brave´, con portamento piramidale e frutti penduli, molto ornamentali, color viola scuro.

Coltivazione

Ama l’acqua e per la salute dell’albero non dovrebbe mai mancarne, quindi si consiglia di piantarlo perlomeno in prossimità di essa: laghi, laghetti, canali, ruscelli, ecc…Difficilmente lo si può abbinare con altre essenze per l’esclusività nell’habitat. Predilige il sole, il terreno non calcareo e non ama essere potato.

 

Fronde di Taxodium distichum

 

Particolare dei pneumatofori di Taxodium distichum

 

Ceppo di Taxodium distichum

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Cupressaceae
Fiori:
Dimensioni:
Irrigazione:
Adora l´acqua e se possibile porlo a dimora in vicinanza di corsi d´acqua
Concimazione:
In primavera con concime organico per piante giovani
Foglie:
Simili a quelle di certe felci
Esposizione:
Pieno sole
Temperature:
Fino a -25 °C
Terreno:
Assolutamente non calcareo
Potatura:
Evitare le potature
Curiosità:
Presenta numerose radici affioranti (pneumatofori)
Schede Correlate

Larix

 Descrizione Genere di conifere che in ambiente alpino, ha la specie Larix decidua come la più temeraria delle conifere spingendosi volentieri fino a 2200 mt e oltre. Non mancano però […]

Taxus

 Descrizione Una conifera estremamente duttile che ben si presta alla topiaria in tutte le sue forme, anche quelle più ardite. L’unica controindicazione è il tempo, perché i Taxus non sono […]

x Cuprocyparis

 Descrizione Si tratta di ibridi tra Chamaecyparis e Cupressus dalle innumerevoli qualità. Innanzitutto la rusticità, freddo e condizioni ambientali estreme non impensieriscono mai, quindi si possono formare con potature opportune […]