Alyssum (Alisso)

 Descrizione

Piccole erbacee dal portamento allargato e strisciante (o ricadente), generalmente sempreverde o semi-sempreverde. Il fogliame è ovale o a forma di spatola, verde grigio, argentato, disposte in forma di rosette.

I fiori sono piccoli, ma numerosissimi e lievemente profumati, disposti in piccoli grappoli o corimbi tali da ricoprire letteralmente tutta la pianta nel periodo inizio primavera o inizio estate, a seconda della specie. Il colore giallo la fa da padrone in tutte le sue declinazioni: citrino, zolfo, canarino, oro, ecc…

 Principali specie di Alisso

Alyssum argenteum, perenne con foglie grigio-verdi e fiori estivi, riuniti in racemi, di color giallo vivo. Altezza massima 30-40 cm.
Alyssum montanum, di piccola taglia, raggiunge mediamente i 10-15 di altezza e presenta foglie grigio-verdi e fiori giallo vivo da maggio a giugno.
Alyssum oxycarpum, originaria dei Balcani, presenta foglie verde-argento e brevi steli, sui quali compaiono in estate, grappoli di fiori gialli.
Alyssum repens, con foglie oblungo-ovate e lanceolate e fiori giallo-arancio che fioriscono da maggio a luglio.
Alyssum spinosum, con corti steli filiformi e spinosi, foglie verde-argento e fiori in varie tonalità  dal bianco al rosa scuro. Fiorisce dalla fine primavera all´inizio dell´estate e al massimo raggiunge i 15-30 cm di altezza.
Alyssum wulfenianum, che forma dei bei cuscini grigio-verdi alti mediamente 20 cm e fiori giallo oro che sbocciano in primavera inoltrata.

 Coltivazione Alisso

Piante rustiche, ottime per giardini rocciosi e muretti da dove si lasciano “cadere” o scendere anche per un metro e mezzo. Amano il sole e i terreni fertili ma ben drenati, anche lievemente calcarei. Si possono coltivare con successo anche in vaso.

Irrigare moderatamente nel periodo estivo e concimare in autunno e primavera con fertilizzante organico o minerale a lenta cessione.

Dopo la fioritura si possono potare allo scopo di rinvigorire e ringiovanire la vegetazione.

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Brassicaceae
Fiori:
Piccoli, riuniti in grappoli gialli. Profumati
Dimensioni:
Non superano i 25 cm
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Piccole, verde grigio, argentato, disposte in forma di rosette
Esposizione:
Sole
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Solo per eliminare il fogliame e i fiori deperiti
Curiosità:
Schede Correlate

Monarda

 Descrizione Detta anche té d’Oswego, nella specie Monarda didyma (foto), è un genere di erbacee che si caratterizzano per il fogliame profumato, di té o di bergamotto appunto, che sanno offrire […]

Campanula

 Descrizione Genere vastissimo appartenente alla famiglia delle Campanulaceae, sono erbacee presenti praticamente in ogni giardino. Le specie sono veramente tante ed è difficile catalogarle tutte, quindi i giardinieri preferiscono suddividerle […]

Dracocephalum

 Descrizione Genere di erbacee di origine alpina che comprende alcune specie molto belle, ma purtroppo per niente conosciute. Per esempio le varietà di Dracocephalum argunense (foto), hanno un portamento cespitoso […]