Chrysanthemum (Crisantemo)

 Descrizione

Genere vastissimo che comprende specie a fioritura primaverile-estiva e altre autunnali, ma da un po’ di tempo a questa parte si tiene conto in questa classificazione solo dei crisantemi autunnali, che a loro volta sono divisi in sbocciolati e bocciolati. Gli sbocciolati, sono quelli a cui viene lasciato un solo fiore apicale, eliminando tutti quelli sui rami secondari e hanno forma di anemone, con petali ricurvi, intermedi e riflessi. Quelli bocciolati, sono quelli che producono più fiori per stelo e sono del tipo: Charm (nani), Pompon (nani con molte infiorescenze), Spray (almeno 5 fiori per ramo).

Quindi si suddividono a seconda della forma e del portamento nonché del momento autunnale di fioritura: inizio, metà, fine autunno.

Le altezze variano da 40 cm a 150 cm. e i colori vanno dal bianco puro, al giallo, al rosa e arancio, al rosso scuro passando per tutte le loro sfumature.

Tra le specie più utilizzate ricordiamo: le varietà di Chrysanthemum articum, Chrysanthemum nipponicum, Chrysanthemum pacificum e Chrysanthemum serotinum.

 Coltivazione

I crisantemi amano i terreni fertili e profondi, ben concimati e assolutamente privi di ristagni. Sono considerati semirustici, quindi le piante sopportano il freddo invernale ma solo fino a temperature minime intorno allo zero, non più basse. Al Nord è consigliabile coltivarli in situazioni ben esposte, al sole o a mezz’ombra e si consiglia di ripararli nel periodo invernale oppure coprire le piante con telo antibrina.

Al termine delle fioritura è bene recidere gli steli sfioriti e quasi tutti i crisantemi sono favoriti da un taglio precoce della vegetazione, prima che l’inverno blocchi la crescita della vegetazione.

Per ottenere delle ottime fioriture non bisogna esagerare con le concimazioni azotate e irrigare moderatamente in estate o nei periodi asciutti.

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Asteraceae
Fiori:
Genere vastissimo che comprende diverse tipologie di fiore (vedere la descrizione)
Dimensioni:
Da 40 cm a 150 cm
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico, integrare nel periodo caldo con poco concime minerale
Foglie:
Esposizione:
Sole e riparata dai venti freddi
Temperature:
Fino a -15 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
Solo per eliminare il fogliame e i fiori deperiti
Curiosità:
Schede Correlate

Gazania

 Descrizione Troppo spesso al nord si acquistano piante di Gazania nella convinzione di poterle coltivare come erbacee perenni. In effetti, non si tratta affatto di piante rustiche, quindi dove la […]

Adonis

 Descrizione La specie più interessante del genere, dal punto di vista ornamentale è senz’altro Adonis vernalis (foto), ovvero l’adonide di primavera. Una magnifica ranuncolacea dal portamento cespitoso, basso (non supera […]

Androsace

 Descrizione Tra le più belle erbacee a cuscino per il giardino roccioso, le Androsace sono apprezzate perlopiù da collezionisti e amanti del genere, meriterebbero sicuramente più attenzione. Dette anche “Gelsomini […]