Delphinium (Speronella)

Genere di erbacee appartenenti alla famiglia delle Ranunculaceae, che comprende sia specie annuali sia perenni. Le perenni sono comunque considerate “a vita breve”, potendo vegetare in giardino per 2 o al massimo 3-4 anni. La bellezza dei loro fiori ne fanno però tra le erbacee più ambite e apprezzate.

Quasi tutti i Delphinium reperibili nei vivai, sono cultivar di Delphinium elatumDelphinium belladonna e Delphinium grandiflorum, oppure ibridi di questi. Il portamento è sempre eretto (altezza da 70 cm a 230 cm), con alcuni rami radi, spesso ramificati, che si ergono vigorosi sul poco fogliame lobato, composto di color verde chiaro o brillante. I fiori, semplici, doppi o semidoppi, assomigliano a coppe con sepali interni di colore diverso e contrastante, sviluppano anche uno sperone più o meno evidente a seconda della varietà. Sbocciano riuniti in spighe lunghe fino ad un metro e oltre da fine maggio a luglio, ma gli ibridi spesso rifioriscono in autunno. I colori variano dal bianco puro con sfumature verdastre al porpora scuro quasi nero, passando per le innumerevoli sfumature di blu e rosa, (pochi i gialli).

 Altre specie

Delphinium cardinale, con fiori azzurro-porpora che sbocciano su fusti eretti per tutta l´estate. Altezza 50-70 cm.
Delphinium nudicaule, con fiori rosso-arancio che fioriscono dalla primavera fino all´inizio dell´estate.
Delphinium semibarbatum, con fiori estivi giallo pallido, raggiunge una altezza di 40-60 cm.
Delphinium tatsienense, perenne di bassa statura, è indicata per il giardino roccioso, presenta foglie palmate e incise e fiori azzurro-porpora che sbocciano da giugno a luglio.

 Coltivazione

I Delphinium, sono erbacee da coltivare in terreno profondo e fertile, incentivandole un po’ con concimazioni periodiche, quindi nel periodo vegetativo apportando un complesso minerale e organico almeno una volta ogni due mesi.

E’ necessario anche disporre di una buona esposizione in pieno sole evitando assolutamente i ristagni di acqua e i venti troppo forti. Infatti l’altezza dei fiori è molto suscettibile al vento; si impone l’uso di particolari tutori a forma di grandi cerchi (in vendita nei migliori garden center o facendoli costruire da un buon fabbro) o canne di bambù con della rafia tesa tra uno e l’altro; i tutori (alti anche un metro o più) vanno preparati e posizionati sul terreno quando le piante sono ancora giovani (h 20-30 cm).

Durante i periodi caldi o asciutti è bene garantire apporti moderati di acqua, ma sempre e solo sottochioma. Eliminare gli steli sfioriti evitando la produzione del seme che interromperebbe la successiva fioritura.

I Delphinium si possono impiegare sia in macchie che in  piccoli gruppi di 5-7 esemplari, in aiuole miste nel giardino country, oppure come ottimi fiori da taglio.

 

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Ranunculaceae
Fiori:
Assomigliano a coppe con sepali interni di colore diverso e contrastante, sviluppano anche uno sperone più o meno evidente a seconda della varietà
Dimensioni:
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico, integrare nel periodo caldo con poco concime minerale
Foglie:
Lobato, composto, di color verde chiaro o brillante
Esposizione:
Sole o mezz´ombra
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
Solo per eliminare il fogliame e i fiori deperiti
Curiosità:
Schede Correlate

Aconitum

 Descrizione Genere di erbacee conosciuto soprattutto per la velenosità di ogni sua parte. Comunque ideali come piante ornamentali per le foglie divise e profondamente incise, verde scuro e lucide, ma […]

Anacyclus

 Descrizione Simpaticissime erbacee simili a margherite striscianti. Il portamento è appunto tappezzante, aderente al terreno. Le foglie divise, grigio verdi sono finemente frastagliate e sempreverdi. I fiori, come margherite larghe […]

Helichrysum

 Descrizione Ampio genere che comprende erbacee, sia perenni sia annuali, ma anche arbustive. Le poche varietà reperibili nei vivai fanno capo alle specie Helichrysum arenarium, Helichrysum italicum e Helichrysum tianshanicum. […]