Echinops

 Descrizione

Dal portamento eretto e cespitoso, gli steli delle Echinops possono raggiungere l’altezza di 100 cm. Le foglie sono verde scuro sopra e argentee sotto, cuoiose e spinose. I fiori sono piccoli riuniti in infiorescenze globosi, di colore blu scuro o bianco.

Si prestano bene come fiori da taglio o da cogliere prima del completamento della fioritura per essiccarli. La fioritura si sviluppa nel pieno dell’estate, quando nel giardino scarseggiano fioriture e colori.

Principali specie

Echinops bannaticus, con capolini di color azzurro, fioriscono in piena estate. Le foglie verde scuro sono spinose e tomentose sulla pagina inferiore. Altezza 80-100 cm.
Echinops exaltatus, con foglie profondamente lobate e capolini di fiori grigio-azzurri.
Echinops ritro (foto), con foglie senza spine, di color grigio-verde, presenta fiori azzurri che fioriscono in luglio-agosto. Altezza 80-100 cm.
Echinops sphaerocephalus, con foglie spinose verde scuro e capolini di color bianco. La varietà ‘Arctic Glow’ , presenta fiori bianco-argentei. Altezza 80-90 cm.
Echinops strigosus, con foglie ellittiche e fiori dal bianco al blu elettrico.

 Coltivazione

Le piante del genere Echinops, si collocano bene in pieno sole, in terreni poveri e leggeri. Si tratta di piante rustiche che ben sopportano i rigori dell’inverno. Per formare macchie di colore si consiglia di collocarne alcuni esemplari distanziandoli di circa 40 cm uno dall’altro.

Sono piante ideali per i bordi misti in campagna e in montagna. Concimare in primavera con fertilizzante minerale complesso e irrigare solo se necessario. Si consiglia di eliminare gli steli sfioriti per stimolare  la nuova vegetazione.

 

Echinops ritro

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Asteraceae
Fiori:
Piccoli e riuniti in infiorescenze globose
Dimensioni:
Irrigazione:
In estate o durante periodi siccitosi
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Verde scuro sopra e argentee sotto, cuoiose e spinose
Esposizione:
Sole
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Non necessaria, esclusivamente per eliminare rami rotti o danneggiati
Curiosità:
Schede Correlate

Adonis

 Descrizione La specie più interessante del genere, dal punto di vista ornamentale è senz’altro Adonis vernalis (foto), ovvero l’adonide di primavera. Una magnifica ranuncolacea dal portamento cespitoso, basso (non supera […]

Artemisia

 Descrizione Genere di erbacce molto conosciute tra i colleghi d’oltralpe e anglosassoni, hanno poco successo in Italia, dove invece potrebbero essere coltivate con facilità sia in ambiente mediterraneo che continentale. […]

Lobelia

 Descrizione Erbacee dal portamento eretto con foglie lanceolate che formano cespi basali, talvolta folti, da cui si allungano steli più o meno robusti, che portano infiorescenze ricche di fiori bilabiati […]