Echinops

 Descrizione

Dal portamento eretto e cespitoso, gli steli delle Echinops possono raggiungere l’altezza di 100 cm. Le foglie sono verde scuro sopra e argentee sotto, cuoiose e spinose. I fiori sono piccoli riuniti in infiorescenze globosi, di colore blu scuro o bianco.

Si prestano bene come fiori da taglio o da cogliere prima del completamento della fioritura per essiccarli. La fioritura si sviluppa nel pieno dell’estate, quando nel giardino scarseggiano fioriture e colori.

Principali specie

Echinops bannaticus, con capolini di color azzurro, fioriscono in piena estate. Le foglie verde scuro sono spinose e tomentose sulla pagina inferiore. Altezza 80-100 cm.
Echinops exaltatus, con foglie profondamente lobate e capolini di fiori grigio-azzurri.
Echinops ritro (foto), con foglie senza spine, di color grigio-verde, presenta fiori azzurri che fioriscono in luglio-agosto. Altezza 80-100 cm.
Echinops sphaerocephalus, con foglie spinose verde scuro e capolini di color bianco. La varietà ‘Arctic Glow’ , presenta fiori bianco-argentei. Altezza 80-90 cm.
Echinops strigosus, con foglie ellittiche e fiori dal bianco al blu elettrico.

 Coltivazione

Le piante del genere Echinops, si collocano bene in pieno sole, in terreni poveri e leggeri. Si tratta di piante rustiche che ben sopportano i rigori dell’inverno. Per formare macchie di colore si consiglia di collocarne alcuni esemplari distanziandoli di circa 40 cm uno dall’altro.

Sono piante ideali per i bordi misti in campagna e in montagna. Concimare in primavera con fertilizzante minerale complesso e irrigare solo se necessario. Si consiglia di eliminare gli steli sfioriti per stimolare  la nuova vegetazione.

 

Echinops ritro

 

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Asteraceae
Fiori:
Piccoli e riuniti in infiorescenze globose
Dimensioni:
Irrigazione:
In estate o durante periodi siccitosi
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Verde scuro sopra e argentee sotto, cuoiose e spinose
Esposizione:
Sole
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Non necessaria, esclusivamente per eliminare rami rotti o danneggiati
Curiosità:
Schede Correlate

Dryas

 Descrizione Genere di erbacee perenni appartenenti alla famiglia delle Rosaceae, composto da poche specie, trova nella Dryas octopetala (foto), la specie di riferimento. Si tratta più di un piccolo arbusto […]

Meconopsis

 Descrizione Quasi mitiche, per la non facile coltivazione e la difficile reperibilità, sono diventate l’emblema di un giardinaggio colto, evoluto e un po’ “difficile”. Detto anche “papavero blu dell’Himalaya” il Meconopsis […]

Linaria

 Descrizione Genere poco conosciuto ma ricco di sorprese, come la Linaria aeruginea, una specie che ha dato vita ad alcune varietà molto interessanti per il giardino roccioso. Per esempio Linaria aeruginea […]