Helleborus orientalis (Rosa Quaresimale)

 Descrizione

Conosciuta anche con il nome volgare di Rosa Quaresimale, l´Helleborus orientalis e’ una pianta della famiglia delle Ranunculaceae originaria delle zone boschive di Grecia e Turchia. Il nome deriva dalle parole greche Bora che significa cibo e Helein che significa ferita e si riferisce al fatto che la pianta o gli steli sono velenosi per l´uomo se ingeriti ed inoltre la linfa della orientalis e’ irritante per la pelle.

Helleborus orientalis, è formata da 7 a 9 foglie coriacee seghettate alla base e può raggiungere un’altezza di 45 cm. La fioritura può iniziare in pieno inverno ed inoltrarsi per 8-10 settimane fino a metà primavera. I fiori a 5 petali sbocciano a gruppi, da 1 a 4 su rami spessi sopra le foglie con colori estremamente variabili dal bianco al rosa o al viola spesso con macchie interne.

E’ ottima per realizzare impianti in zone ombreggiate del giardino soprattutto quando viene piantata alla base di arbusti ed inoltre, concentrare piante nello
stesso punto può essere una risorsa per formare una copertura del terreno che risulta molto attraente durante il periodo della fioritura.

Coltivazione

Helleborus orientalis preferisce un terreno alcalino ricco di humus umido meglio se in ombra. La pianta necessita di poche attenzioni ed una volta adattata i ciuffi si diffondono attraverso l´auto-semina.

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Ranunculaceae
Fiori:
A 5 petali con colori estremamente variabili
Dimensioni:
40-50 cm di altezza
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Coriacee e di color verde scuro
Esposizione:
Ombra o mezz´ombra
Temperature:
Fino a -15 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato, anche calcareo
Potatura:
Non necessaria, ma è meglio recidere gli steli sfioriti, al termine della fioritura
Curiosità:
Tutta la pianta è velenosa
Schede Correlate

Filipendula

 Descrizione Erbacee cespitose dal portamento eretto, poco conosciute e poco utilizzate, che però meriterebbero più attenzione per la facilità di coltivazione e la longevità. Le foglie sono pennate e frastagliate […]

Saponaria

 Descrizione In ogni giardino roccioso che si rispetti, non dovrebbero mai mancare le Saponarie, erbacee dal portamento espanso a cuscino, la foglia può essere ovale o strettamente lanceolata a seconda […]

Geum

 Descrizione L’habitat delle migliori specie ornamentali è il prato umido e le rive dei fossi della Turchia e dei Balcani, mentre la specie Geum rivale (o benedettina) è tipica di […]