Penstemon

 Descrizione

Sempre troppo poco considerate, per la nomea di piante poco rustiche, ovvero che debbano essere riparate durante l’inverno. Invece si tratta di erbacee o suffrutici che dimostrano di non temere i freddi del Nord Italia, se ben coltivati nei terreni con l’esposizione appropriata. Il portamento è spesso eretto vigoroso, cespitoso, ma non mancano varietà basse e a cuscino come il Penstemon pinifolius. In quasi tutte le varietà le foglie sono lineari o strettamente lanceolate semipersistenti, verdi, ma anche verde bronzo in Penstemon hirsutus o bruno porpora in Penstemon digitalis. I fiori sono tubulari, bilabiati, piccoli, con colori variabili dal rosa pallido al rosso intenso, ma anche bianchi , blu o aranciati. L’altezza va da 20 cm a oltre 1 metro.

Tra le varie specie, appartenenti a questo genere, ricordiamo anche:
Penstemon barbatus, dalla crescita veloce, presenta fiori rosso scarlatto, foglie glauche e lanceolate.
Penstemon heterophyllus, con foglie lanceolate, di color grigio-verde e fiori azzurri talvolta con sfumature rosa.
Penstemon isophyllus, perenne, che si comporta come annuale nei climi più freddi, presenta foglie lanceolate e fiori campanulati rosa, rossi o porpora.
Penstemon smallii, anch´esso con fiori campanulati, con colori dal rosa al magenta e gola bianca.
Penstemon strictus, con fiori che sbocciano in tarda primavera, di colore blu-viola, che rimangono fioriti per quasi un mese.
Penstemon virgatus, con corolla esterna viola chiaro e gola con linee interne “disegnate” di un viola-porpora più scuro.

Coltivazione

I Penstemon amano il sole e il terreno ricco di humus, fertile e senza ristagni. Queste condizioni dovrebbero essere ottimali per permettere la crescita di piante robuste e sane che se piantate in primavera accumulano l’energia sufficiente a farle superare i rigori dell´inverno. Al termine della fioritura è bene eliminare gli steli sfioriti, stimolandone così una vigorosa ripresa post fioritura. Si consiglia di concimare i Penstemon in autunno con concime organico, distribuendo anche pacciamatura di humus e compost. In primavera si può stimolare la ripresa vegetativa fertilizzando con concime minerale a lenta cessione. Irrigare moderatamente nei periodi asciutti.

 

Penstemon digitalis ´Mystica´

 

Tra i tantissimi penstemon, questi mystica hanno un nome azzeccatissimo: il bianco dei fiori contrasta con il porpora scuro del fogliame: una perfetta metafora della vita. Bianco e nero, male e bene, positivo e negativo…Come tutti noi alla ricerca dell´equilibrio perfetto.

Maurizio Zarpellon, Vivaio Alpinia

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Plantaginaceae
Fiori:
Tubulari, bilabiati, piccoli, con colori variabili dal rosa pallido al rosso intenso
Dimensioni:
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Lineari o strettamente lanceolate semipersistenti
Esposizione:
Sole
Temperature:
Fino a -15 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
Solo per eliminare il fogliame e i fiori deperiti
Curiosità:
Pare che i nativi americani masticassero le radici di alcune specie di Penstemon per alleviare il mal di denti
Schede Correlate

Saponaria

 Descrizione In ogni giardino roccioso che si rispetti, non dovrebbero mai mancare le Saponarie, erbacee dal portamento espanso a cuscino, la foglia può essere ovale o strettamente lanceolata a seconda […]

Schizostylis

 Descrizione La piccola iridacea viene spesso confusa con della comune erba di prato, se non fosse che al momento della fioritura, diventa un trionfo di fiori a coppa aperta, grandi, […]

Calamintha

 Descrizione Genere di erbacee aromatiche appartenenti alla famiglia delle Lamiaceae, diffuse in tutta l´Europa centro-meridionale, formano cespi allargati o arrotondati. Le foglie sono piccole ovali o arrotondate, lievemente tomentose, verdi; […]