Penstemon

 Descrizione

Sempre troppo poco considerate, per la nomea di piante poco rustiche, ovvero che debbano essere riparate durante l’inverno. Invece si tratta di erbacee o suffrutici che dimostrano di non temere i freddi del Nord Italia, se ben coltivati nei terreni con l’esposizione appropriata. Il portamento è spesso eretto vigoroso, cespitoso, ma non mancano varietà basse e a cuscino come il Penstemon pinifolius. In quasi tutte le varietà le foglie sono lineari o strettamente lanceolate semipersistenti, verdi, ma anche verde bronzo in Penstemon hirsutus o bruno porpora in Penstemon digitalis. I fiori sono tubulari, bilabiati, piccoli, con colori variabili dal rosa pallido al rosso intenso, ma anche bianchi , blu o aranciati. L’altezza va da 20 cm a oltre 1 metro.

Tra le varie specie, appartenenti a questo genere, ricordiamo anche:
Penstemon barbatus, dalla crescita veloce, presenta fiori rosso scarlatto, foglie glauche e lanceolate.
Penstemon heterophyllus, con foglie lanceolate, di color grigio-verde e fiori azzurri talvolta con sfumature rosa.
Penstemon isophyllus, perenne, che si comporta come annuale nei climi più freddi, presenta foglie lanceolate e fiori campanulati rosa, rossi o porpora.
Penstemon smallii, anch´esso con fiori campanulati, con colori dal rosa al magenta e gola bianca.
Penstemon strictus, con fiori che sbocciano in tarda primavera, di colore blu-viola, che rimangono fioriti per quasi un mese.
Penstemon virgatus, con corolla esterna viola chiaro e gola con linee interne “disegnate” di un viola-porpora più scuro.

Coltivazione

I Penstemon amano il sole e il terreno ricco di humus, fertile e senza ristagni. Queste condizioni dovrebbero essere ottimali per permettere la crescita di piante robuste e sane che se piantate in primavera accumulano l’energia sufficiente a farle superare i rigori dell´inverno. Al termine della fioritura è bene eliminare gli steli sfioriti, stimolandone così una vigorosa ripresa post fioritura. Si consiglia di concimare i Penstemon in autunno con concime organico, distribuendo anche pacciamatura di humus e compost. In primavera si può stimolare la ripresa vegetativa fertilizzando con concime minerale a lenta cessione. Irrigare moderatamente nei periodi asciutti.

 

Penstemon digitalis ´Mystica´

 

Tra i tantissimi penstemon, questi mystica hanno un nome azzeccatissimo: il bianco dei fiori contrasta con il porpora scuro del fogliame: una perfetta metafora della vita. Bianco e nero, male e bene, positivo e negativo…Come tutti noi alla ricerca dell´equilibrio perfetto.

Maurizio Zarpellon, Vivaio Alpinia

 

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Plantaginaceae
Fiori:
Tubulari, bilabiati, piccoli, con colori variabili dal rosa pallido al rosso intenso
Dimensioni:
Irrigazione:
Irrigare periodicamente senza creare ristagni
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Lineari o strettamente lanceolate semipersistenti
Esposizione:
Sole
Temperature:
Fino a -15 °C
Terreno:
Fertile, di medio impasto, ben drenato
Potatura:
Solo per eliminare il fogliame e i fiori deperiti
Curiosità:
Pare che i nativi americani masticassero le radici di alcune specie di Penstemon per alleviare il mal di denti
Schede Correlate

Chrysanthemum

 Descrizione Genere vastissimo che comprende specie a fioritura primaverile-estiva e altre autunnali, ma da un po’ di tempo a questa parte si tiene conto in questa classificazione solo dei crisantemi […]

Erodium

 Descrizione Genere di erbacee perenni alla famiglia delle Geraniaceae, è composto da all´incirca da 60 specie e la più conosciuta e utilizzata è Erodium Manescavii (foto); una geraniacea di sicuro effetto […]

Linum

 Descrizione Piante conosciute in tutto il mondo per la fibra che ne deriva, nelle specie e varietà ornamentali, questo genere di piante, producono più fiori e a lungo. Hanno portamento […]