Schlumbergera

 Descrizione

Genere di piante originarie delle foreste tropicali brasiliane, sono piante epifite appartenenti alla famiglia delle Cactaceae. I rami sono composti da fusti appiattiti e articolati con la tendenza a biforcarsi; le fioriture sono distribuite lungo tutto l´arco dell´anno a seconda della specie.

In commercio difatti troviamo molti ibridi che a seconda del periodo di fioritura prendono il nome volgare di “cactus di Pasqua” o “cactus di Natale”. Apprezzate piante da appartamento, hanno a seconda delle varietà, fioriture multicolori che durano parecchie settimane; le specie e varietà a portamento ricadente, vengono molto valorizzate se poste in contenitori appesi.

Per la foto si ringrazia il vivaio Florservice di Verbania 

Principali specie e varietà 

Schlumbergera buckleyi, con fusti ramificati e ricadenti, formati da piatti articoli con i margini incisi, lunghi 3-5 cm e larghi 1-2 cm. Da novembre a febbraio la pianta produce fiori dal rosa al magenta, passando dal rosso vivo, lunghi 6-8 cm.
Schlumbergera opuntioides, endemica del Brasile, presenta fusti con segmenti lunghi 4-5 cm, larghi un paio di centimetri e areole bianche provviste di  piccole spine. I fiori sono estivi, lunghi 4-5 cm dal rosa al porpora.
Schlumbergera russelliana, anch´essa originaria del Brasile, presenta numerose ramificazioni composte da articoli ovato-allungati, lunghi 3-4 cm. Fiorisce da fine inverno a primavera con fiori dal rosa al porpora, lunghi 4-5 cm. In condizioni ideali la pianta può crescere fino a 1 metro di diametro per 50 cm in altezza.
Schlumbergera truncata (foto), con articoli appiattiti dai margini crenati e dentati, formano numerosi fusti ramificati che raggiungono i 20-30 cm di altezza per 20-40 cm di diametro. Nella specie tipo i fiori vanno dal rosa al porpora e sbocciano da novembre a gennaio. In Schlumbergera truncata var. crenata, i fiori vanno dal rosso al viola e in Schlumbergera truncata var. delicata sono bianco puro.

Coltivazione

Le Schlumbergera sono piante che gradiscono molta luce, non esposte direttamente alla luce diretta del sole, in terreni poveri e ben drenati.

Le annaffiature dovranno essere leggere ma frequenti durante il periodo vegetativo, dato che prediligono un substrato sempre leggermente umido; vivamente consigliato è l´utilizzo di acqua priva di calcare.

Per le piante a fioritura primaverile è consigliato farle riposare durante il periodo invernale a temperature comprese tra i 10 e i 15 °C, al fine di ottenere delle folte fioriture.

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Cactaceae
Fiori:
Bianchi, gialli, rossi o fucsia e durano diverse settimane
Dimensioni:
Irrigazione:
Con acqua non calcarea
Concimazione:
Durante l'estate, una volta al mese con fertilizzante specifico per piante grasse
Foglie:
Esposizione:
Molta luce ma non pieno sole
Temperature:
Riposo invernale tra i 10 e i 15 °C
Terreno:
Povero e ben drenato
Potatura:
Eliminare le parti danneggiate o secche e i fiori appassiti
Curiosità:
Schede Correlate

Crassula muscosa

 Descrizione Appartenente alla famiglia delle Crassulaceae, la Crassula muscosa presenta delle piccole foglie triangolari di color verde chiaro, lunghe pochi millimetri, su fusti dello stesso colore che da eretti, tendono […]

Fockea

 Descrizione Genere composto da una decina di specie, appartengono alla famiglia delle Apocynaceae, e sono piante grasse originarie dell´Africa sud-occidentale. Le due specie più conosciute e che sono reperibili in […]

Adenium obesum

 Descrizione Pianta grassa succulenta, originaria della penisola arabica e delle zona d´Africa ad essa confinante, appartiene alla famiglia delle Apocynaceae. Conosciuta anche come Rosa del deserto o Oleandro del Madagascar, […]