Cistus (Cisto)

 Descrizione

Genere non molto ampio ma che annovera tutte specie molto fiorifere e particolarmente ornamentali. I fiori infatti sono effimeri e dall’aspetto setoso, prodotti in continuità, in certe varietà anche per tre mesi consecutivi. In genere si tratta di fiori bianchi, medi o grandi, appiattiti (simili a papaveri).

Le foglie sono allungate o lanceolate, leggermente aromatiche, sempreverdi, in certe specie grigio-verdi e appiccicose.

I Cistus hanno portamento abbastanza compatto e non superano mai il metro e mezzo, anzi sono molte le varietà nane.

La forma è globosa, allargata e sono originarie del mediterraneo e dell´Africa del nord.

 Principali specie e varietà di Cisto

Cistus creticus, con fiori di 4-5 centimetri di diametro, generalmente di color rosa.
Cistus ladanifer, la cui resina è usata in profumeria, può raggiungere i 2 metri di altezza e presenta fiori bianchi.
Cistus monspeliensis, conosciuto anche come Cisto marino o Cisto di Montpellier, con fiori bianchi e foglie con un forte odore aromatico.
Cistus x pulverulentus (foto), un basso arbusto sempreverde, con foglie grigio-verdi e fiori estivi rosa carico, gialli al centro.

 Coltivazione Cisto

Adorano i terreni soleggiati, magari con la protezione di un muro o di una siepe che ripari dai venti invernali freddi e comunque con minime che non scendano mai sotto lo zero. Sono piante adatte ai giardini mediterranei o collinari esposti al sole tutto il giorno e molto riparati.

Il terreno ideale è fertile, ben drenato e senza ristagni, nemmeno se occasionali. Concimare almeno una volta all’anno con un buon fertilizzante organico: humus o compost. Evitare il più possibile le potature, infatti le piante mature faticano molto a sviluppare getti nuovi.

Foto Gallery
Cistus
Caratteristiche in breve
Famiglia:
Cistaceae
Fiori:
Effimeri e dall’aspetto setoso, prodotti in continuità
Dimensioni:
Non superano i 130-150 cm
Irrigazione:
In estate o durante periodi siccitosi
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Allungate o lanceolate, leggermente aromatiche, sempreverdi
Esposizione:
Sole e riparata dai venti freddi
Temperature:
Evitare il freddo eccessivo, d'inverno non scendere sotto gli 0 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Solo per eliminare il fogliame e i fiori deperiti
Curiosità:
Schede Correlate

Forsythia suspensa

 Descrizione Affascinante arbusto originario della Cina, coltivato per lungo tempo anche in Giappone, è particolarmente apprezzato in floricoltura, poiché lo sbocciar dei suoi fiori color giallo oro, che si estendono […]

Salix

 Descrizione Oltre alle specie arboree, sono reperibili nei vivai (se pur con difficoltà) alcune varietà arbustive particolarmente interessanti per le cortecce colorate o gli amenti maschili primaverili estremamente decorativi: giallo-oro, […]

Lavandula stoechas

 Descrizione Molto diffusa nel bacino del Mediterraneo, la lavanda selvatica è un arbusto sempreverde, che raggiunge i 60-80 di altezza per altrettanti di diametro. Presenta foglie grigio-verdi, lineari o lineari-lanceolate, […]