Salvia

 Descrizione

Molto conosciute come piante aromatiche o erbacee annuali, le specie e varietà erbacee perenni lo sono un po’ meno, tanto che non sempre è facile reperirle nei garden center, dove la selezione si limita spesso alle erbacee più comuni. Le salvie “da fiore” sono quindi tantissime e utilissime per le abbondanti fioriture e la durata delle medesime. Il portamento è eretto e cespitoso, in certe specie abbastanza “ordinato” e in altre un po’ meno. Le foglie sono lanceolate o ovali, ruvide o tomentose, in certe specie anche appiccicose, verde scuro o glauche o argentate, a seconda della specie e varietà. I fiori bilabiati sono in genere numerosissimi e disposti su dense spighe erette, con colori che vanno dal bianco puro al viola scuro e porpora, passando per un’ampia gamma di rosa e blu. Sbocciano da maggio a ottobre a seconda della varietà. Le salvie sono quasi tutte piante di altezza media, dai 60 ai 120 cm.

 Coltivazione

Amano il sole e i terreni anche poveri, ma ovviamente non disdegnano una buona terra fertile e ben irrigata. Si tratta quasi sempre di specie rustiche, anche se non mancano quelle più “difficili”, che desiderano temperature più elevate e non sopportano il gelo invernale. Prima di acquistarle è bene sincerarsi della loro capacità al freddo. In ogni caso, si dia la preferenza a posizioni assolate e ben riparate dai freddi venti del nord, magari a ridosso di siepi o muri. Le salvie sono l’ideale nei giardini country, ma vegetano perfettamente anche in contenitore, su balconi e terrazze. Avendone la possibilità è meglio disporle in gruppi folti, che durante la fioritura formeranno una attraente scenografia. A metà estate sarebbe meglio eliminare gli steli sfioriti stimolandone una nuova produzione. Fertilizzare in primavera con concime organico o minerale a lenta cessione. Evitare l’eccesso di azoto che provoca una crescita troppo vigorosa a discapito della fioritura.

Caratteristiche in breve
Famiglia:
Lamiaceae
Fiori:
Bilabiati sono in genere numerosissimi e disposti su dense spighe erette
Dimensioni:
Non superano i 100-120 cm
Irrigazione:
In estate o durante periodi siccitosi
Concimazione:
Primavera e autunno con concime organico
Foglie:
Lanceolate o ovali, ruvide o tomentose
Esposizione:
Sole
Temperature:
Fino a -20 °C
Terreno:
Fertili o poveri, molto ben drenati, anche sassosi
Potatura:
Solo per eliminare il fogliame e i fiori deperiti
Curiosità:
Schede Correlate

Malva

 Descrizione Piante conosciute per l’uso erboristico, ma poco o nulla per l’impiego che possono e dovrebbero avere nel giardino più ornamentale. Per esempio Malva sylvestris subsp. mauritiana (foto), è una delle […]

Veronica

 Descrizione Sono tante le veroniche adatte ad essere impiegate come erbacee ornamentali, ma ancor di più, lo sono le tantissime varietà da esse derivate. È il caso di Veronica spicata […]

Linaria

 Descrizione Genere poco conosciuto ma ricco di sorprese, come la Linaria aeruginea, una specie che ha dato vita ad alcune varietà molto interessanti per il giardino roccioso. Per esempio Linaria aeruginea […]